Luca Parmitano, dj dallo spazio: il suo live tra le stelle è senza precedenti

Dopo essere stato il primo italiano a capo di una missione a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, Luca Parmitano mette a segno un altro record. L’astronauta siciliano infatti ha utilizzato un iPad per tenere il primo dj set in orbita in collegamento con una nave da crociera ancorata a Ibiza e il Kulturfestival di Stoccolma. L'astronauta siciliano è diventato il primo dj spaziale della storia.

 

Dalla sua stazione internazionale, dove si trova dal 23 luglio, si è connesso con una nave da crociera ancorata a Ibiza e ha fatto ballare tutte le 3mila persone presenti a bordo.

 

"Un piccolo passo per un dj, ma un grande passo per il mondo", ha ironizzato da Facebook il World Club Dome, che ha organizzato l'appuntamento. L'iniziativa è parte di un progetto voluto dall'Esa, l'agenzia spaziale europea. Non sarà questa, però, l'unica volta in cui l'astronauta si cimenterà con la musica elettronica. Parmitano si collegherà anche con lo Stockholm Culture Festival dove spiegherà l'importanza delle sue spedizioni spaziali e il suo rapporto con la musica.

 

Esistono due lingue comuni nel mondo, che uniscono le persone, spiega l'astronauta. "Una è la matematica, il linguaggio della scienza, e l'altra è la musica, che capiscono tutti e permette a tutti di comunicare", ha continuato. Così, tablet alla mano ha scelto una selezione di pezzi che ha fatto ballare e applaudire migliaia di giovani e adulti. "Lo spazio è un sogno comune che unisce il mondo. Spero che vi sia piaciuta questa opportunità di unire scienza e musica, e che godiate del mondo come facciamo noi qui dalla Stazione Spaziale".

Scrivi commento

Commenti: 0