Beatport LINK punta a un nuovo mercato

L'attuale versione beta di Beatport LINK rende l'ampio catalogo musicale di Beatport disponibile per lo streaming direttamente nel software delle prestazioni.

Beatport LINK include anche la versione beta di Beatport CLOUD, che introduce una suite di funzionalità tra cui anteprime complete della traccia tramite un Needle Drop Player proprietario di Beatport, download illimitato di brani acquistati in precedenza e una nuova sezione chiamata My Library.

 

L'abbonamento a Beatport LINK costa 14,99 euro al mese, mentre un abbonamento a Beatport CLOUD costa 4,99 euro al mese. Beatport ha anche rivelato la prima integrazione software per le prestazioni di Beatport LINK, disponibile tramite l'app WeDJ di Pioneer DJ, sviluppata in stretta collaborazione con Pioneer DJ.

 

L'autunno 2019 vedrà Beatport lanciare la sua prossima integrazione di Beatport LINK come parte del software rekordbox di Pioneer DJ.

 

Realizzato su misura per il mercato dei dj professionisti, l'integrazione consente agli abbonati di Beatport LINK di riprodurre l'intero catalogo di Beatport in rekordbox, oltre a funzioni come la possibilità di accedere a playlist curate.

 

Nella sua versione completa, Beatport LINK afferma di essere l'unico servizio in grado di offrire ai dj professionisti una modalità di... performance offline.

 

Ulteriori integrazioni di Beatport LINK saranno implementate con altri partner per tutto il 2019. Beatport CLOUD è ora disponibile anche come servizio di abbonamento standalone.

 

Il CEO di Beatport, Robb McDaniels, ha dichiarato: "Il lancio di Beatport LINK dimostra il nostro impegno a creare la migliore esperienza possibile per il nostro ecosistema in espansione di dj e non possiamo pensare a un partner migliore di Pioneer DJ per la prima integrazione software del servizio".

 

 McDaniels è entusiasta di presentare l'imminente Offline Performance Mode, che distingue saldamente Beatport LINK dai suoi concorrenti nel mercato dei disc jockey.

 

Beatport ha collaborato con DJcity all'inizio di quest'anno in una nuova joint venture denominata Beatsource, descritta come "esperienza" di vendita di musica digitale per dj di formato aperto.

 

Scrivi commento

Commenti: 0