È la fine del possesso della musica come bene materiale?

Mark Savage, giornalista di BBC Music, spiega che le vendite di vinile sono al massimo da 25 anni ma la crescita è ferma nel 2018. Le vendite di cd sono crollate del 23% lo scorso anno e questo mentre i consumatori si affollavano davanti ai servizi di streaming per la fruire della loro musica preferita. Solo 32 milioni di cd sono stati venduti nel 2018: quasi 100 milioni in meno rispetto al 2008. Un calo di 9,6 milioni su base annua.



Intanto, la crescita del vinile ha iniziato a salire, con 4,2 milioni di dischi venduti ma con un aumento di appena l'1,6%, secondo il BPI. Il restringimento degli scaffali nei supermercati ha contribuito al rallentamento, soprattutto nel Regno Unito. Quelli di HMV suggeriscono che siamo sempre più disinteressati a possedere la nostra musica, intesa come bene materiale. I cd venduti in grandi quantità tendevano a interessare i compratori di musica più vecchi e non tradizionali, con i sei dei migliori dieci album in circolazione o le  colonne sonore dei film o, ancora, le famose compilation della serie "Now" che impazzano nella terra di Albione.



L'immagine di questo mercato è la stessa negli Usa, dove le vendite di cd sono diminuite dell'80% nell'ultimo decennio, da circa 450 milioni a 89 milioni. Si tratta del segno dei tempi. "Molti di noi hanno cambiato il modo di consumare musica e film, e sempre più persone stanno trasmettendo da Netflix o Spotify", ha dichiarato recentemente alla BBC Radio 5 Live Kim Bayley, della Entertainment Retailers Association. "Dovremmo ricordare che la musica fisica è quasi un business da quasi 3 miliardi di euro".



La ragione per cui le vendite di vinile hanno raggiunto i 25 anni di età è perché la gente rifiuta questa parte della società moderna dove tutto è immediato e niente significa niente. Tutti usano Spotify ma tutti apprezzano il vinile e così siamo tutti finiti in un paradosso. Il prossimo decennio ci porterà a una spaccatura: bit contro aotimi. Lo streaming in auto e in vacanza, il vinile in salotto e per farsi belli. Saranno due realtà che si completeranno.

Scrivi commento

Commenti: 0