"Blush Beat", il groove del fondotinta sfacciato dei Club Domani

Andrea Ratti e Sergio Tavelli, dj di Club Domani, producono il loro terzo brano con una partner d'eccezione, Emmanuelle, che, dopo il grande successo della hit "Italove" torna in studio insieme ai DJ dello storico club Plastic di Milano. Il risultato è, come il titolo, "Blush Beat", un contrasto tra dolcezza e impudenza, tra italodisco e electropop dalle contaminazioni acide. Un dualismo sublimato dalla protagonista della canzone, Stephanie Glitter, figura iconica delle notti milanesi che racconta la routine straordinaria di una sua qualsiasi serata. Il 6 aprile, al Plastic naturalmente, sono stati presentati sia il brano che il videoclip diretto da Marco Gradara e prodotto in collaborazione con MTV. La serata segnerà l’inizio di una collaborazione tra Club Domani e MTV, che darà vita a un party ogni sabato notte e che culminerà il 29 giugno con il Pride. Dal 5 aprile scorso in tutti i digital store e piattaforme di streaming il Release party in collaborazione con MTV il 6 aprile a mezzanotte, Plastic, via Gargano 15, Milano.
"Ci siamo incontrati al Plastic, quando Andrea ha iniziato a frequentarlo assiduamente come cliente mentre Sergio aveva la sua serata nella sala principale del club. Successivamente Andrea ha cominciato a affiancare Nicola Guiducci in consolle nel Juke Box Hero il sabato sera, finché nel 2014 Sergio ha deciso di iniziare una nuova avventura (sempre il sabato sera) e ha chiesto ad Andrea di creare qualcosa insieme. Così è nato Club Domani".
Avere la stessa idea di clubbing e l’esperienza insieme con Club Domani vi ha spinti a avventurarvi nella produzione?
"Per curiosità nostra e per ampliare gli orizzonti della serata stessa. Ma la nostra partnership non è solo professionale, è soprattutto amicizia e tutto quello che viene creato professionalmente parte da lì. Questo è palpabile nelle serate al Plastic, che sono davvero diverse dalle altre club night (siamo di parte ma non troppo). È un’atmosfera che o si abbraccia o si ripudia, ma chi li abbraccia non riesce più a farne a meno".
Club Domani di anno in anno continua a crescere, all’interno delle mura del Plastic ma non solo.
"Il nostro staff di animazione è sempre più ricercato all’esterno del club per progetti artistici, fotografici e musicali, e noi vogliamo continuare a esplorare generi e mood nella produzione musicale, oltre che continuare a portare il brand sempre più in alto".
Quando avete conosciuto Emmanuelle?
"Quando è uscito il suo singolo 'Italove' e l'abbiamo invitata a cantare e suonare al Plastic. Siamo rimasti in contatto e lei ci ha proposto di fare qualcosa insieme con la partecipazione di Stephanie Glitter. Blush Beat è nato soprattutto ridendo e divertendoci e crediamo che questo spirito si senta anche nel risultato finale. È un prodotto un po’ più pop rispetto alle nostre passate produzioni, ma non consideriamo affatto “pop” una parolaccia. Anzi, fare del buon pop è difficilissimo".
La vera fortuna di essere al Plastic è che musicalmente i clienti sono pronti a tutto.
"Questo permette a me e agli altri resident di non avere l'ossessione di dover proporre musica solo per riempire la pista. Chi viene al Plastic viene per ballare, non per stare seduto al tavolo con le bottiglie. La gente si diverte  e questa è la mia maggiore soddisfazione".
La stagione del Plastic finisce agli inizi di luglio?
"L'estate è riposo e relax, tranne alcune serate "fuori sede", solitamente eventi legati alla moda o al design. La più grande novità è che il 13 settembre Club Domani sbarcherà a Ibiza, al leggendario Pikes Hotel, prima di ripartire con una nuova stagione a casa nostra".

Scrivi commento

Commenti: 0