ARA Technology è il futuro dell'elaborazione audio?

Un recente aggiornamento di Cockos per Reaper - versione 5.97 potrebbe essere passato inosservato questo mese. In questo aggiornamento, la DAW community-friendly ha appena aggiunto una comunicazione di Melodyne tramite ARA 2.0 in relazione alla sua già lunga lista di funzionalità, rendendo Reaper uno dei software musicali più interessanti per l’integrazione delle nuove tecnologie e mettendolo ormai sullo stesso piano di Studio One, Logic, Cubase , Waveform e Cakewalk. Un numero sempre più importante sviluppatori stanno rivoluzionando lo standard ARA, che ora è quello con la più grande comunità dedicata alla creazione.
 
Ma cos'è ARA? Acronimo di Audio Random Access, ARA è stata originariamente ideata e realizzata da Celemony, creatore di Melodyne, e da PreSonus, creatore di Studio One. Nel 2012, il risultato di base era questo: se avevi installato Melodyne, potevi richiamarlo e gestirlo all'interno di Studio One, montando il pitch e usando il software di Celemony all'interno della consueta timeline DAW di PreSonus, senza dover realmente avviare Melodyne.
 
Il plug-in standard (VST, AU, et al) di Melodyne viene alimentato dai dati audio dalla DAW all'avvio della riproduzione. Mentre la latenza può essere introdotta in background per consentire pratiche come il lookahead, il plugin riceve solo brevi buffer dell'audio riprodotto dall'headhead. ARA invece è più sofisticato: riceve informazioni complete dalla DAW su tutto l'audio che è stato inserito nell'intero progetto: che cos'è, dove è, come viene tagliato, dati disponibili con precisione e relativi al campione audio trattato. Ciò significa che quando si elabora l'audio su un canale, non solo il software di elaborazione sa cosa succederà molto più avanti nella timeline ma sa anche cosa sta succedendo su altri canali.
 
Ci sono tre società che attualmente stanno creando software compatibile con ARA e tutte si occupano di manipolazione del pitch. Celemony, Synchro Arts e Revoice Pro. Oggi il problema dell'adozione di ARA nella propria DAW può essere paragonata a un servizio come Uber, in cui il successo dipende dall'incoraggiare sia i conducenti che i piloti a iniziare a utilizzare la piattaforma. L'adozione di ARA è stata moderatamente motivata ma il numero di sviluppatori DAW che ora supportano la piattaforma potrebbe raggiungere una massa critica.

Scrivi commento

Commenti: 0