Libri da leggere il prima possibile

 

Noah Fields è un giovane transgender di Chicago esperto in musica elettronica. Ha consigliato alla nostra redazione dei libri non convenzionali sul clubbing e il djing che sfiorano la narrativa ed entrano involontariamente nel mondo della saggistica e manualistica.

 

“Fabulous: The Rise of the Beautiful Eccentric” di Madison Moore

L'inventiva della moda di strada, i club, l'arte delle persone queer e delle persone di colore, minoranze che vivono a New York, svantaggiate ed emarginate, e che secondo lo scrittore sono l’autoespressione di una comunità che vive di pane e Disco.

 

“The House of Impossible Beauties” di Joseph Cassara

Ispirato al classico documentario sulla cultura delle discoteche, “Paris Is Burning”, il romanzo d'esordio di Joseph Cassara ha stile e cuore. I suoi ritratti romanzati di membri della New York egli danni '80 e '90 sono trascinati dallo storico collettivo House of Xtravaganza.

 

“More Brilliant than the Sun: Adventures in Sonic Fiction” di Eshun Kodwo

Non sapere nulla sulla musica elettronica afrofuturista è un male, oggi. La scrittura luminosa di Kodwo è sorprendente. La sfuggente critica musicale, la favola fantascientifica e filosofia postmoderna cyborg inseguendo il futuro attraverso il suono. Solo qui si parla, e bene, di... “skratchadelica”.

“Night Fever: Designing Club Culture from 1960-Today”, di Mateo Kries, Jochen Eisenbrand, Catharine Rossi e Katarina Serulus

Inquadrare gli spazi della vita notturna come snodi creativi per la fuga, la sperimentazione e la partecipazione, evidenziando i momenti chiave dell'ultimo mezzo secolo. I disegni presenti nelle immagini di archivio, i volantini e le planimetrie scatenano illuminazione, suono, scenografie e design.

 

Scrivi commento

Commenti: 0