Discogs, un 2018 in piena crescita

È trascorso un altro anno e un altro primato è stato battuto da Discogs, il cui rapporto annuale è un tuffo nei meandri dei numeri, nelle tendenze e nelle vendite di quella musica che davvero ha reso unico il 2018. 
 
Man mano che il database diventa più completo, la crescita delle submission totali è rallentata, solo del 0,42% nel 2018. I generi e i formati popolari hanno mostrato questo rallentamento, ma generi e formati più underground hanno registrato una crescita netta e seria, come il genere Brass & Military ( + 40,46%) e il formato digitale (+ 14,16%).
 
Discogs continua a vedere una crescita esponenziale delle vendite di audiocassette per il 2018, in aumento del 24,08% rispetto al 2017 e di ben il 54,92% rispetto al 2016. Non sorprende che i Pink Floyd siano in cima alla lista delle vendite di album del catalogo nel 2018 (l'album non era “The Dark Side Of The Moon” bensì “Wish You Were Here”).
 
Tra i nuovi top seller della dance elettronica ecco DJ Koze con “Pick Up”, tra gli articoli più costosi un promo dei Pet Shop Boys in vendita a quasi 7,500 euro.
 
Discogs è un database contenente informazioni riguardanti le registrazioni audio commerciali, promozionali, bootleg o appartenenti a off-label. I suoi server, ospitati dal dominio Discogs.com, sono posseduti dalla Zink Media, Inc (a Portland, nell'Oregon). Sebbene le liste presenti nel sito siano suddivise per categorie, esso è noto per essere uno dei più grandi database dedicati alla musica elettronica, nonché uno dei più forniti di musica pubblicata in formato vinile.
 

Scrivi commento

Commenti: 0