Ed ecco la tavola periodica dei dj

Chi non ha fatto fatica in classe quando si trattava di chimica, algebra o scienze? Chi non ha fatto fatica a capire come, nella musica elettronica, si possa passare da uno stile a un altro con facilità. Bene, ecco una tabella periodica grazie alla quale da oggi e un po' più facile capire e ricordare i valori e le differenze tra dj.
 
Progettato dall'artista Paulo Guimaraes (aka Art Misfit), questa edizione limitata della “Tavola periodica dei dj” riassume 130 anni di dj culture e club culture, dall'invenzione del fonografo da parte di Thomas Edison nel 1887 a tutto il resto della strada che porta alle figure più importanti e le istituzioni della seconda Summer of Love nel 1988.
 
Ispirata dal libro “Last Night A DJ Saved My Life” di Bill Brewster e Frank Broughton, la “Tavola periodica dei Dj” è il cardine di tutto il mondo della musica dance elettronica, dai pionieri della Balearic Beat come Alfredo sino alla avanguardia della Chicago house e della techno di Detroit che hanno cambiato il volto di musica elettronica.
 
Dietro alla Tavola periodica dei dj c’è l’idea e la partecipazione di un frequentatore di discoteca di New York e giornalista come Tim Lawrence, che ha studiato per filo e per segno ogni tipo di collegamento.

Scrivi commento

Commenti: 0