Confusione sul copyright musicale?

Adrian Rogowski è un avvocato riconosciuto dell'Alta Corte del Sudafrica e membro del Capo Bar. Dal 2013, si è mosso verso il diritto della proprietà intellettuale, concentrandosi specificamente sulla legge musicale e nel 2015 ha completato il suo Master sulla Legge sulla Proprietà Intellettuale. Bene, Rogowski attraverso il portale specializzato in infografica muzoplanet.com spiega chi effettivamente è il proprietario del copyright musicale, soprattutto quando si ha appena realizzato un provino, una demo, una bozza di un brano e non è ancora stato depositato. Chi è il proprietario del copyright sino a quel momento? Nessuno. Facciamo finta che qualcuno nel nostro home studio sta registrando sul proprio telefono la nostra produzione. Chi possiede i diritti d'autore adesso? Chi ha composto e realizzato possiede i diritti d'autore; la persona che invece ha registrato la canzone possiede il master (copyright) della registrazione. E solo la persona che ha registrato la suddetta canzone può usare quella registrazione. Un altro scenario: per strada, fischiettiamo una melodia e abbozziamo un testo. Qualcuno ascolta, trascrive e registra. Potrebbe capitarvi?
 
Dai un'occhiata all’infografica di muzoplanet.com per vedere chi è il proprietario del copyright in questi scenari.
 
Il copyright musicale è follemente complicato. Per i musicisti, la legge può essere molto intimidatoria e non è utile quando la legge relativa al proprio mestiere è una delle aree più complesse della legge stessa. Tuttavia, è importante avere una conoscenza di base delle leggi pertinenti in modo che si possa capire meglio come proteggere la propria arte. Mentre la legge relativa alla musica è vasta e complicata, si intuisce quale legge sul copyright potrebbe aiutarci a proteggere la nostra creazione. L'area della legge che influisce maggiormente sulla musica è il copyright, che protegge varie forme di espressione creativa che sono fissate in una forma tangibile. Tuttavia, quando si parla di musica ci sono due tipi di lavori creativi che sono più frequentemente coinvolti: opere musicali e registrazioni sonore, ecco perché ogni vostra release dovrebbe essere tutelata e registrata con un contratto editoriale e un contratto discografico.
Un'opera musicale è ciò che vedresti sullo spartito, che include sia la musica che i testi. La registrazione si riferiscono alle incisioni su qualsiasi piattaforma, file o supporto.

Scrivi commento

Commenti: 0