Denon DJ racconta il Prime 4 in modo esaustivo

Prime 4 è la console rivoluzionaria che arriverà sul mercato a fine marzo grazie a Denon DJ, brand quindi orgoglioso di annunciare una serie di clip che descrivono ed evidenziano le caratteristiche chiave della nuova consolle stand-alone. È la prima unità autonoma che dà la possibilità di riprodurre quattro gruppi di brani utilizzando solo due piatti: qualcosa che i dj hanno voluto e sognato da tempo. Ciò non solo rende il Prime 4 unico ma che colpisce in fatto di risultati è che Denon DJ stia mettendo alle strette i suoi competitor.
 
Nel 2017, Denon DJ ha introdotto la serie Prime con un CDJ che sembrava recuperare un pezzo mancante del mercato professionale. Il nuovo Denon DJ Prime 4 è versatile e si basa sulla tecnologia sviluppata per il CDJ Prime SC5000, solo che lo fa in un formato all-in-one invece che con player e mixer separati. In particolare, Prime 4 include la stessa riproduzione a doppio deck. Le manopole jog del Prime 4 sono da sei pollici, in metallo, e vantano display HD centrali con anelli luminosi RGB personalizzabili. Sono inoltre disponibili otto pad riconoscibili sotto ciascun deck con opzioni per hot hot, loop e autoloop, roll e slicer e slicer loop.
 
E non finisce qui: Prime 4 ha un'opzione che combina l'allungamento del tempo (cambiando la velocità o la durata dell'audio senza influenzare l'intonazione), con il pitch shifting in tempo reale, in modo da poter abbinare i tasti delle canzoni con un semplice tocco.
 
È difficile ignorare l'imponente schermo inclinabile del Prime 4. Con un clock a 10 pollici (tre pollici più grande del Prime SC5000 CDJ), è perfetto per ambienti bui e luminosi nei live e non. La visualizzazione di quattro forme d'onda, oltre alla navigazione nelle librerie e una tastiera pop-up per la ricerca di tracce e altro, è al massimo con uno schermo con queste dimensioni e multitouch (che consente di scorrere, toccare per ingrandire e altri gesti per la navigazione e il controllo).
 
Sono disponibili due ingressi XLR dedicati per microfoni con controllo individuale, quattro slot USB (due in alto, due sul retro), uno slot per supporti SD e un alloggiamento per unità SATA integrato da 2,5 pollici per la memorizzazione della musica direttamente nell'unità. Durante la riproduzione, il set di può essere registrato dal vivo su una qualsiasi di queste sorgenti di ingresso.
 
Sopra ogni piatto c'è un vano per la selezione degli effetti audio con tre manopole per le regolazioni di accesso rapido: un parametro (come il panning), la frequenza e il tempo di wet / dry o beat. Separatamente, ci sono quattro effetti assegnati ai pulsanti al centro: filtro, eco, washing e noise. Per coloro che vogliono il controllo delle immagini, Prime 4 funziona anche con StagelinQ, il protocollo di illuminazione e video di Denon DJ.
 
C'è pure il supporto per tastiera USB per la ricerca musicale, quindi non si deve fare affidamento solo sulla tastiera su schermo. Prime 4 supporta i formati audio non compressi (FLAC, ALAC, WAV) e Serato DJ Pro. Forse sarà anche in grado di leggere e importare playlist, cartelle, hot-it e informazioni sul loop esistenti importati da iTunes, Serato DJ Pro, Native Instruments Traktor Pro e Rekordbox. Tutto verrebbe integrato da Engine Prime.
 
Per scoprire l’indirizzo del DJ Point più vicino, basta chiamare lo +39 02 9361101.

Scrivi commento

Commenti: 0