L’album techno di Remute è stato pubblicato su una cartuccia di Il Sega Mega Drive

Remute è un dj specializzato in musica techno e per il suo album, “Technoptimisti”, ha deciso di sorprendere tutti utilizzando il chip audio per la consolle di gioco degli anni '90 Sega Mega Drive, commercializzata come Sega Genesis negli Usa. Questa non è la prima incursione del serbo verso limiti della produzione musicale inusuale. Nel 2017 aveva pubblicato metà del suo album techno “Limited” su un floppy disk come un modo per esercitarsi nel suo lavoro mantenendo severe limitazioni di spazio. Remute ha detto che salvare la musica nel formato .mod gli ha permesso di comprimere canzoni fino a circa la dimensione di un documento di Word e poteva contenere da quattro a sei canzoni su un singolo dischetto.
 
Questo follow-up con Sega Mega Drive amplia il rapporto tra Remute, le strumentazioni e l'amore per i confini del formato, l’idea assoluta di spingere il software verso l’hardware. Questo è il primo album techno programmato e pubblicato per la leggendaria console a 16 bit. Il chip audio principale del sistema Sega Mega Drive è un sintetizzatore FM a sei canali che ha, tra le altre cose, un oscillatore a bassa frequenza a onda sinusoidale, timer a intervalli e la particolarità di essere in grado di creare un tipo di distorsione che i fan chiamano... "effetto scala" (un cenno allusivo all'iconico filtro Ladder di Moog). Nel tempo è stato modificato, ricreato come base per i sintetizzatori digitali e utilizzato per i video fai-da-te che mostrano come creare il proprio lettore musicale per videogiochi con lo stesso citato chip.
 
L'album, composto da 16 tracce, non verrà pubblicato fino al 22 marzo, tuttavia c'è un'anteprima su Bandcamp, acquistabile sullo stesso Bandcamp per 33,33 sterline e includerà streaming illimitato su Bandcamp, download di alta qualità in MP3, FLAC e altro, e naturalmente l'album verrà recapitato a casa sulla famosa cartuccia di Sega Mega Drive. Chi è stato possessore di una consolle Sega Mega Drive probabilmente riconoscerà alcune delle sue qualità sonore: il risultato è una miscela bizzarra di suoni ovviamente vecchi riconfezionati con una curva moderna.

Scrivi commento

Commenti: 0