Jive Records riapre in Italia

Ha riaperto ufficialmente in Italia il marchio Jive Records, storica etichetta di Sony Music, nota ai più per essere stata l’etichetta di grandi artisti, dalla scena rap e R’n’B a quella più pop degli anni ‘90, con nomi del calibro di R. Kelly, Justine Timberlake, Chris Brown, Aaliyah, T-Pain, Groove Armada e molti altri. La consulenza marketing del marchio è affidata ad Antonio Dikele Distefano, scrittore e fondatore della nota testata Esse Magazine, ora collaboratore d’eccezione della Jive Records. In sintesi, Dikele Distefano sarà un vero scouting per il marchio di Sony Music.
 
È Zoda il primo artista ad aprire ufficialmente le danze con il singolo “black widow”, disponibile su tutte le piattaforme digitali da domani, martedì 8 gennaio. Classe 1996, Zoda, pseudonimo di Daniele Sodano, è diventato in pochissimo tempo uno dei punti di riferimento della scena trap, conquistando il consenso unanime del pubblico con il singolo “Balla”, uscito lo scorso 11 settembre, che ha ottenuto oltre 10 milioni di streaming.
 
Jive Records vuole essere un’etichetta interamente dedicata ai giovani artisti italiani della scena urban, trap e rap, che darà spazio ad una accurata ricerca di nuovi talenti e sonorità d’avanguardia, in un mercato sempre più imponente e competitivo.
 
Nato a Busto Arsizio da genitori angolani, Antonio Dikele Distefano ha trascorso l'infanzia e il periodo dell'adolescenza a Ravenna appassionandosi di hip-hop e componendo alcuni brani sotto lo pseudonimo di Nashy. Nel 2013 ha fatto parte del duo Primavera Araba. In seguito, debutta con un romanzo inizialmente autoprodotto e autopubblicato, poi riedito, riveduto e corretto da Mondadori nel 2015. Dopo questo primo romanzo, “Fuori Piove, dentro pure, passo a prenderti?”, sempre con Mondadori pubblica “Prima o poi ci abbracceremo”, “Chi sta male non lo dice”, “Non ho mai avuto la mia età” e “Bozze”.