Quanto aiuta i dj e le etichette la Beatport Hype Chart

A luglio, Beatport ha introdotto una nuova funzionalità: la Hype Chart. L’obiettivo è di rafforzare il suo impegno nello sviluppo di musica ed etichette indipendenti e offrire a quelle più piccole maggiore visibilità facilitando l'identificazione di musica unica e imminente da tutto il mondo. Con circa 25mila nuove uscite aggiunte allo store ogni settimana, queste Hype Charts hanno spinto i dj a scavare più a fondo su Beatport per le versioni che potrebbero essere state anche non prese in considerazione. D’altronde lo sappiamo, il flusso oggi è infinito.
 
Messi insieme dal team di curatori di livello mondiale di Beatport, gli Hype Picks sono il massimo dei 10 migliori generi della piattaforma e vengono aggiornati settimanalmente con la Top 10 di Hype assoluta nella home page. Le etichette hanno anche riscosso forti successi con la modalità Hype. Dopo aver monitorato le Hype Charts di Beatport, si è notato che molte etichette degne di nota e forti in generi come la deep house, la techno, la house e la drum & bass, hanno aumentato il loro buzz.
 
Beatport aveva annunciato l’iniziativa durante l'International Music Summit di Ibiza. Terry Weerasinghe, Chief Product Officer di Beatport, aveva affermato che la nuova funzione avrebbe dato "la massima spinta a quelle gemme brillanti che potrebbero essere state precedentemente passate sotto il radar dei dj" aiutando a "incoraggiare la comunità a scavare più a fondo nel negozio". E così è stato.

Scrivi commento

Commenti: 0