In attesa di raccogliere i dati di Sodatone

Sodatone è una start-up tecnologica fondata nel 2016, che si è guadagnata la reputazione di primo strumento di approfondimento A&R del mondo. Warner Music Group (WMG) l’ha acquisita qualche mese fa. La tecnologia proprietaria di Sodatone combina dati streaming, social e touring con il potere dell'apprendimento automatico, grazie ad AI e algoritmi creati ad hoc. La piattaforma identifica il talento non legato ad alcun brand rintracciando i primi segnali di successo, come la lealtà, la fidelizzazione e l'impegno di una crescente fan-base e la potenziale virale di una traccia o di una demo. Il servizio è particolarmente versatile nel fornire viste globali e regionali, consentendo agli A&R di concentrarsi su territori specifici e su una portata globale.
 
Nonostante il controllo di Warner, la compagnia continuerà ad essere gestita dai suoi fondatori, Arjun Bali e Jerry Zhang, due innovatori con esperienza in scienza dei dati, intelligenza artificiale e ingegneria. Riferendosi a Vinnie Freda, Chief Data Officer di WMG, i due collaboreranno a stretto contatto con i dirigenti ed A&R in tutte le operazioni di pubblicazione musicale e musicale registrate dalla major che ora la controlla. Sodatone è stato originariamente ospitato presso l'incubatore "Music Den" della Ryerson University di Toronto e il programma Velocity dell'Università di Waterloo.
 
Max Lousada di Warner Music Group, che ha seguito e gestito l’acquisizione, ha affermato: “Alla Warner stiamo creando un ambiente imprenditoriale in cui arte e tecnologia prosperano insieme. Arjun e Jerry sono due pionieri di talento, la cui passione per gli algoritmi e le tendenze è eguagliata dal nostro amore per la musica e la cultura. Comprendono che l'istinto di scouting è sempre stato informato da diversi tipi di dati e ha creato uno strumento che porta nuova sofisticazione e lungimiranza alle decisioni creative. Come il membro più giovane della nostra famiglia tra i marchi in crescita, Sodatone ci aiuterà a differenziarci nella ricerca delle superstar di domani”.
 
Jerry Zhang e Arjun Bali hanno aggiunto: "Abbiamo scelto Warner Music Group come nostra nuova casa perché rispettiamo l'apertura dell'azienda alla sperimentazione e ammiriamo il loro approccio allo sviluppo dell'artista. Avendo lavorato con così tante compagnie musicali, risulta stimolante essere più vicini al processo di produzione musicale ed esplorare come possiamo mettere a punto la nostra tecnologia per renderla uno strumento ancora più potente nelle mani dei creativi. Max, Jon, Steve, Vinnie e il resto del gruppo dirigente supportano molto i nostri ambiziosi piani per il futuro”.

Scrivi commento

Commenti: 0