Ecco un nuovo membro di AFEM: si tratta di Sisu

 
Eventi, mix di serie e programmi radiofonici per dj con un occhio alle donne, che sono sempre alla ricerca di nuove opportunità. Si chiama Sisu è lavora anche con artisti maschi che supportano l'empowerment femminile, per fornire una comunanza creativa neutrale rispetto al genere. La serie di radioshow "SISU Presents: In the Key of She" (su 199radio) è ricca di interviste ai produttori di musica elettronica femminile e fa parte di un progetto di ricerca condotto da uno dei membri di Sisu, il prof. Sam Warren (Uni di Portsmouth, Regno Unito), sugli squilibri di genere in fatto di produzione di musica elettronica, e non solo le prestazioni. “Abbiamo scelto il nome Sisu per alcuni motivi”, dice Warren. “In primo luogo è una parola finlandese, che rappresenta parte del nostro ethos di coinvolgere il maggior numero possibile di culture per essere il più possibile accessibile, coinvolgente e educativo, lavorando con donne di tutto il mondo. Ci piace anche il suo significato: la magia che consente di mantenere la forza e la persistenza di fronte alle avversità. Sisu è anche composto da ‘sis’, che parla di una ‘sorellanza’”.
Inizialmente si chiamava Scratch Collective. Poi, combinando i fattori di incomunicabilità attraverso il marchio e il fatto che lo staff voleva espandersi in una più ampia comunità artistica coinvolgendo scrittori, fotografi, musicisti di vario genere, videografi, ballerini, c’è stato un cambio di brand, che oggi, proprio come r12, è anche membro di AFEM.