Sigis Vinylism torna con una nuova serie dei suoi famosi “Rats” su vinile

Sigis Vinylism torna con una nuova serie dei suoi famosi... “Rats” su vinile realizzando una nuova produzione esclusiva di una delle sue invenzioni artistiche più famose. L'appuntamento è alle 15 novembre dalle ore 18,30 all'Arcadia Art Gallery di Ripa di Porta Ticinese, 61, 20143 Milano.

 

L’icona pop del Mickey Mouse nostrano si trasforma, sotto la lente interiore dell’artista, in una delle sue interpretazioni più riuscite. Un mix artistico accattivante, una iconografia quasi perfetta. Da una parte un’estetica potente e insieme apparentemente divertita, un caleidoscopico richiamo agli archetipi contemporanei, una giostra di simbologie figurali, il già citato pop, il richiamo a Topolino, il rock e La disco (La disco music di Sigis DJ) e poi il disco stesso, il vinile. Infine, la sua ancora più famosa iconica bocca.

 

Dall’altra parte, il significato di tutto questo, ciò che è, o dovrebbe essere, visibile all’uomo contemporaneo attraverso i messaggi che Sigis Vinylism comunica con la sua arte. C’è sempre una doppia chiave di lettura nelle opere del Maestro. C’è tutto, in questi “Rats” e, del resto, Sigis Vinylism è, (is) “Just The Lord of Vinyls” e queste sue opere, forti e belle, come tanta parte della produzione, raccontano tanto di noi, di tutti noi, perché – attenzione – queste opere si chiamano Rats e non Mouses. Kiss the Vinil, people. Federico Caloi A cura di Giorgio Grasso.

 

 

Sigis Vinylism esporrà la sua ultima creazione, i “Rats” insieme ai “Cactus” e il “Ghost Producer”, anche al Midance. L’icona pop del Mickey Mouse nostrano si trasforma, sotto la lente interiore dell’artista, in una delle sue nuove interpretazioni, insieme ai “Catctus” e al “Gost Producer” in un mix artistico accattivante, una iconografia quasi perfetta con una giostra di simbologie figurali, tra cui il richiamo a Topolino, il rock e la disco (La disco music di Sigis DJ) e poi il disco stesso. Queste opere del Maestro hanno una doppia chiave di lettura: Sigis Vinylism è, (is) “Just The Lord of Vinyls” e queste sue creazioni, forti e belle, come tanta parte della produzione, raccontano tanto di noi, di tutti noi. Così, Sigis il 26 novembre 2018 al Sio Cafe di via Temolo 1 a Milano terrà un importante vernissage.

L'artista Milanese, classe 1978, Matteo Antonio Vaccari Sigismondi al secolo Sigis, inizia giovanissimo una brillante carriera come DJ e più di recente come producer e sound designer. Ma Sigis non si ferma all’angusto spazio artistico della performance da dj ed è così che il suo estro creativo lo porta a piegare la materia della musica al proprio volere, ed il vinile - suo compagno di vita – diviene elemento nelle mani dell’artista: dando vita così - in una notte come altre - alla nuova corrente artistica del... “Vinilismo”. Da quel primo atto, Sigis crea, plasma e dona al vinile una nuova vita, generando una profonda metamorfosi della fisicità della musica senza intaccarne l’integrità, né mortificando la dignità del disco che in realtà cambia solamente forma; con l’impeto ed il trasporto dell’artista romantico dello Sturm und Drang imprime le proprie visioni sul vinile dando così forma e contenuto a varie opere e soprattutto alle bocche, oggi elemento iconico della vena pop dell’artista. Attraverso il “Vinilismo” l’artista racconta la propria anima, il proprio vissuto e l’assordante protesta silenziosa di Sigis: artista, musicista, dj.