Remixare e reimmaginare l'educazione musicale si può

Lo scorso autunno al ventesimo anniversario di gala di VH1 Save The Music Founded, Steve Aoki e DJ Khaled hanno annunciato la creazione della puntata pilota di un programma che parlerà di registrazione, produzione, djing, beat making, songwriting e ingegneria audio utile a sviluppare i talenti creativi e tecnici degli studenti del mondo. Il progetto fornirà inoltre supporto professionale allo sviluppo per gli insegnanti, fornito da un apposito consorzio per l'innovazione e la trasformazione nell'educazione musicale presso l'Arizona State University.

Dall'annuncio, la risposta di artisti, industrie e brand partner è stata incredibilmente positiva.

"Sono elettrizzato dal fatto che questa concessione sia diventata realtà grazie a Save The Music", ha affermato Steve Aoki. "Programmi come questo sono molto importanti per me, c'è così tanto valore nel poter dare ai giovanissimi gli strumenti e la tecnologia di cui hanno bisogno per trasformare e progredire nel futuro della musica. Sono ansioso di vedere cosa può fare questa nuova generazione e sono orgoglioso di poter aiutare ad aprire le porte a sostegno della nuova ondata di innovatori e leggende della musica".

 

"Sono orgoglioso di far parte del programma di tecnologia musicale con VH1 per dare agli studenti la migliore educazione musicale che ci sia", ha detto DJ Khaled. "Stiamo aprendo le porte per la nuova generazione di bambini e per il futuro della musica. Questa è una chiave importante".

"Con oltre 20 anni di programmi musicali nelle scuole pubbliche, VH1 Save The Music continua a guidare verso un accesso equo all'educazione musicale per gli studenti di tutto il Paese", ha affermato Henry Donahue, direttore esecutivo di Save The Music.

"Come hub mondiale per la musica elettronica, Beatport ha supportato a lungo la crescita dell'ecosistema di creatori indipendenti. Siamo entusiasti di lavorare con VH1 Save The Music e i nostri generosi partner tecnologici sulla Music Technology Grant. Non vediamo l'ora di continuare a sostenere i giovani creatori di talento in queste iniziative e non solo", ha dichiarato Robb McDaniels, CEO di Beatport.