Zedef, gli utili della società di Fedez balzano a 1,5 milioni nel 2017

Si possono fare tanti soldi attraverso la musica, soprattutto se si è organizzati. Come hanno da poco riportato i quotidiani nazionali, balzano a 1,5 milioni nel 2017 gli utili di Zedef, la società di Fedez (Zedef non è solo un progetto discografico uscito tempo fa su Armada Music, ndr). Si impennano gli utili di Zedef, la società di Fedez che nel 2017 ha conseguito un risultato netto di 1,5 milioni nonostante il leggero calo dei ricavi, passati da 3,18 a 2,68 milioni in un anno. Dal bilancio della srl, ora disponibile e consultato da Radiocor, emerge una formidabile sforbiciata ai costi di produzione, passati da 1,9 a 0,7 milioni che ha consentito al ventinovenne rapper (all'anagrafe Federico Lucia) di far crescere l'utile dell'86% rispetto a 0,8 milioni del 2016. Il margine di profitto è risultato enorme: più del 78 per cento sui ricavi. Dal confronto diretto con il bilancio della società di J-Ax, il quarantaseienne rapper da cui Fedez ha divorziato (in affari) quest'anno, l'artista più giovane vince. La società Willy l'Orbo di J-Ax (Alessandro Aleotti) ha archiviato il 2017 con un fatturato di 1,43 milioni e un utile di 487mila euro, valori in leggero calo rispetto a 1,8 milioni e 508 mila euro del 2016. Hanno pesato costi di produzione per 0,9 milioni (1 milione l'anno precedente).

Sia Fedez che J-Ax hanno, rispettivamente, la mamma e il papa' in cabina di regia per gli affari. Annamaria Berrinzaghi, madre di Fedez, è l'amministratore unico di Zedef, il cui capitale è schermato da una fiduciaria, la Carini. Roberto Aleotti, padre di J-Ax, è socio principale (80%) e amministratore di Willy l'Orbo, il cui restante 20 per cento e' equamente diviso tra J-ax e suo fratello Luca Paolo. Gli utili delle due società sono stati destinati a riserva. La separazione tra i due rapper è stata consumata a giugno, con la liquidazione del 50% di Newtopia, la casa musicale che J-ax e Fedez avevano fondato nel 2013. Il prezzo pattuito con gli Aleotti è stato di 100mila euro e la Zedef è diventata proprietaria al 100 per cento della società che, a sua volta, aveva chiuso il 2017 con ricavi per 2,36 milioni (1,16 l'anno prima) e un utile netto di 400mila euro (250mila).