Come capire la configurazione della modulazione di Serum

Serum della Xfer è un synth a due oscillatori con una serie di effetti e opzioni di modulazione complete ricavate dal plugin LFOTool di Xfer. Alle spalle della sua creazione c'è quel genio di Steve Duda, massimo esponente di Xfer, Ma Serum è stato costruito anche con l'aiuto di noti personaggi, come deadmau5, Laurent de Soras di OhmForce, Andrew Simper e Magnus Lidstrom di Sonic Charge. Semplicemente, Serum è un must per ogni produttore di musica dance elettronica. In questa panoramica faremo un giro di prova sulla configurazione della sua modulazione.

Passo 1: Diamo un'occhiata ai modulatori. Possiamo vedere la forma che si applica all'LFO 1 - un'onda triangolare. Per applicarla, trascinare l'handle di modulazione su un altro controllo. Moduliamo la posizione wavetable dell'oscillatore B (WT Pos).

Passo 2: Con il trascinamento Alt, possiamo ridurre la quantità di modulazione applicata: così cambia la frequenza sotto la forma d'onda dell'LFO. È semplice cambiare la forma del segnale di modulazione. Crea curve trascinando i nodi blu al centro di ogni riga. Per creare nuovi nodi fai doppio clic.

Passo 3: Fai clic con il pulsante destro del mouse sullo sfondo della forma d'onda per capovolgere il segnale verticalmente o orizzontalmente. Con l'LFO in modalità Env, fai clic con il tasto destro del mouse su un nodo per impostarlo come punto di loopback. Con il parametro Delay, si può creare una pausa prima che l'LFO entri in gioco.

Passo 4: Gli inviluppi. È possibile impostare i tempi e i livelli di questi modulatori direttamente all'interno del display del segnale o usando le manopole sottostanti. Assegnare gli inviluppi esattamente allo stesso modo degli LFO e di altri modulatori. Oltre alle consuete impostazioni di attacco, decadimento, sostegno e rilascio, c'è una fase Hold per seguire meglio l'attacco.

Passo 5: Ci sono molti modulatori. Usa il selettore Mod per prendere il controllo dei parametri con la manopola dedicata; usa Velocity e Note come segnali di modulazione. Infine, i quattro macro di possono essere impostati per modulare più controlli contemporaneamente: una sola manopola e il gioco è fatto.