La salute mentale dei dj è da tutelare

La salute mentale degli artisti è un’emergenza da affrontare. Federico Piccinini, giornalista di DJ Mag Italia, spiega che a dicembre del 2017, la più grande associazione benefica per musicisti del Regno Unito – Help Musicians UK – ha ufficialmente lanciato una helpline disponibile ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette, interamente dedicata al supporto psicologico per chi lavora nell’industria musicale. Si chiama Music Minds Matter ed offre terapie di tipo psicologico e motivazionale, al fine di ridurre il più possibile tutti i lati oscuri della vita vissuta tra palco e studio. Fondata addirittura 97 anni fa, Help Musicians, prosegue Piccinini dal suo articolo su DJ Mag Italia, ha una storia secolare nel settore e nel 2016 ha annunciato di aver ricevuto un’impennata del 22% di richieste di supporto da artisti di tutto il mondo. Perchè della salute mentale dei musicisti bisogna parlare, più di quanto si faccia – per lo più a ridosso di tragedie come il caso Avicii – e soprattutto con più pratica e meno teoria.